- FB - News - app

Condividi
Invio comunicati a info@emozionarte.it
Collabora segnalando su Facebook
19.10.2018 12:10 Emozionarte.it

A Milano, al Museo Diocescano, l'adorazione dei Magi di Paolo Veronese.

dal 30-10-2018 al 20-01-2019

È l’Adorazione dei Magi di Paolo Veronese il Capolavoro per Milano 2018, giunto alla sua XI edizione.

L’opera è il capolavoro della pittura sacra degli anni della piena maturità di Paolo Caliari detto il Veronese (Verona 1538 – Venezia 1588), uno dei grandi protagonisti del secondo Rinascimento veneziano.

L’Adorazione dei Magi è stata realizzata fra il 1573 e il 1575 per la cappella Sacra Spina della chiesa domenicana di santa Corona a Vicenza, dove si trova tuttora.

Il dipinto è concesso in prestito dal Comune di Vicenza. L’iniziativa è realizzata col patrocinio dell’Arcidiocesi di Milano, della Regione Lombardia, del Comune di Milano, del Comune di Vicenza, con il sostegno di Rinascente; sponsor UBI Banca; special partner Trenord.

A cura di Nadia Righi

MUSEO DIOCESANO CARLO MARIA MARTINI

Piazza Sant'Eustorgio 3, Milano https://chiostrisanteustorgio.it/mostra/ladorazione-dei-magi-di-paolo-veronese/

v. su facebook
18.10.2018 09:10 Emozionarte.it

Alessandro Bruschetti - sottovalutato per politica - https://duckduckgo.com/?q=alessandro+bruschetti&iax=images&ia=images

v. su facebook
18.10.2018 09:10 Emozionarte.it

Era il 2010: il modernismo italiano (in inglese) http://weimarart.blogspot.com/2010/07/italian-modernism.html

v. su facebook
17.10.2018 19:10 Emozionarte.it

A Milano "Design and Creative Factory"

Dal 16 ottobre a domenica 21 sarà aperta in Mostrami Factory l'esposizione di giovani designer "Design and Creative Factory".

L'occasione è la Milano Fall Design Week 2018. In Mostrami Factory terremo un'esposizione dei progetti di cinque giovani designer. Negli stessi giorni, la Factory diventerà inoltre un laboratorio creativo dove gli artisti mostreranno il loro processo creativo.

http://www.mostra-mi.it/main/?page_id=24269

v. su facebook
17.10.2018 19:10 Emozionarte.it

A Treviso la mostra “RE.USE. Scarti, oggetti, ecologia nell’arte contemporanea” a cura di Valerio Dehò.

L’esposizione, che inaugurerà il 27 ottobre 2018 e proseguirà fino al 10 febbraio 2019, sarà dislocata in tre diversi spazi espositivi della città, di cui due sedi museali, quali il Museo di Santa Caterina e il Museo Casa Robegan, ed uno privato, il piano Nobile di Ca’ dei Ricchi.

La mostra “RE.USE” traccia un viaggio nella storia dell’arte e nella cultura artistica, dal Novecento fino ai nostri giorni, per guardare in dettaglio come il tema del Riuso/RE.USE è stato affrontato nelle varie decadi e dai vari artisti e come questo grande tema continua a produrre opere e a stimolare la creatività delle attuali generazioni, ricoprendo un ruolo attivo e propositivo per comunicare al pubblico valori condivisi socialmente rilevanti.

RE.USE è un progetto ideato dall’Associazione TRA Treviso Ricerca Arte, realizzato in coorganizzazione con il Comune di Treviso e con la collaborazione dei Musei Civici di Treviso. Numerosi anche i Partner Istituzionali del progetto, quali Camera di Commercio, Confcommercio, Confartigianato Imprese Marca di Treviso, Coldiretti, Consorzio di Promozione turistica Marca Treviso, Assindustria Venetocentro e Contarina spa. La mostra ha inoltre il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Regione Veneto.

v. su facebook
17.10.2018 19:10 Emozionarte.it

A Milano “ALTER EGO” in esposizione 20 acquerelli di MARIA CRISTINA LO CASCIO

presso Anaïs Atelier, via Malpighi 1, Milano

dal 17 al 31 ottobre 2018

inaugurazione, mercoledì 17 ottobre 2018, ore 18:00

Maria Cristina Lo Cascio inaugura la sua nuova stagione espositiva con una mostra dedicata alla tecnica pittorica che l’ha consacrata come uno degli artisti contemporanei maggiormente apprezzati in Italia e nel mondo; l’acquerello.

Le opere proposte in questa esposizione esprimono pienamente la capacità di Maria Cristina Lo Cascio di tradurre in immagini un pensiero, uno stato d’animo, un sentimento, un’inquietudine, un concetto; il tutto con un’alchimia di rara eleganza ed espressività artistica.

La carica emotiva che Maria Cristina Lo Cascio è in grado di esprimere è talmente presente nei suoi disegni, che l’opera stessa diventa l’artista... anzi, è l’Alter Ego.

www.inkandcolors.com/locascio.htm

v. su facebook
16.10.2018 19:10 Emozionarte.it

In Cina, oltre 2000 mostre l'anno di arte moderna. Un quartiere valorizzato. https://it.euronews.com/2018/10/15/pechino-alla-scoperta-della-798-art-zone-un-quartiere-per-l-arte

v. su facebook
16.10.2018 08:10 Emozionarte.it

A Milano Balla

v. su facebook
15.10.2018 14:10 Emozionarte.it

A Roma, in Fiera: "Novembre in Arte" dal 23 novembre al 2 dicembre

Novembre in Arte è il nuovo grande evento che Fiera Roma proporrà per la stagione autunnale, dal 23 novembre al 2 dicembre. Questa assoluta novità raccoglierà al suo interno tre differenti appuntamenti dedicati all’arte, ponendosi come unico contenitore nel quale convivranno armoniosamente l’antiquariato e il modernariato, l’arte moderna e contemporanea e l’artigianato; la Fiera di Roma sarà un luogo d’incontro unico e di forte appeal dove il pubblico potrà soddisfare ogni genere di gusto e interesse, compiendo un viaggio artistico trasversale e originale.

Novembre in Arte ospiterà la prima edizione della mostra antiquaria dal titolo OltrelArte – L’Eredità del Futuro dedicata all’antiquariato, al modernariato, al collezionismo e al vintage, Roma d’Arte Expo, kermesse sull’arte moderna e contemporanea, e la XIII edizione di Arti e Mestieri Expo, la manifestazione dedicata alla cultura e alle tradizioni del territorio.

L’intera manifestazione si rivolge a un pubblico completo e variegato che coinvolgerà i collezionisti, i professionisti del settore, gli investitori, gli addetti ai lavori e un insieme di visitatori più orizzontale e curioso. “Un appuntamento – commenta l’Amministratore unico e Direttore generale di Fiera Roma Pietro Piccinetti – del tutto nuovo per Roma e il suo territorio, che invece trova in questa città, simbolo per antonomasia di arte e bellezza una cornice ideale"

OltrelArte – L’Eredità del Futuro, organizzata da Fiera Roma e DGEVENTI, sarà la cornice che animerà per l’intero periodo la Fiera di Roma dal 23 novembre al 2 dicembre 2018. Su di una superficie di 22000 mq esporranno aziende italiane ed estere tra le più prestigiose ed affermate a livello nazionale e internazionale all’interno del panorama dell’antiquariato e del modernariato, collezionisti e gallerie d’arte, le quali porteranno in Fiera un ricco ventaglio di opere d’arte. Nel percorso espositivo, ad esempio, sarà possibile ammirare tra gli stand una suggestiva selezione di statue lignee e marmoree risalenti al Seicento, affascinanti dipinti a olio veneziani e romani, ritratti di importanti personaggi dell’antichità, pregiati mobili di differenti fatture e rifiniture, gioielli preziosi e una vasta gamma di pregevoli articoli di antiquariato.

OltrelArte, qualitativamente raffinata e ricercata, sarà pertanto un appuntamento da non perdere per collezionisti e appassionati di Antiquariato, Modernariato, Collezionismo e Vintage, configurandosi come un format eclettico e dinamico, con un ricco programma di attività di presentazioni e momenti di scambio; un appuntamento tra operatori e curiosi del settore provenienti da tutta Italia e dall’estero alla ricerca di prodotti unici a prezzi da commercianti.

La prima edizione di Roma D’Arte Expo, organizzata da Fiera Roma e AccA Edizioni, aprirà le sue porte al pubblico dal 23 al 25 novembre 2018, ovvero il primo fine settimana di Novembre in Arte. Questa fiera, dedicata all’arte Moderna e Contemporanea, proporrà gallerie del settore e un ricco programma di attività culturali rappresentativo del territorio insieme alle migliori esperienze nel campo delle arti visive, con una particolare cura sugli aspetti formativi con spazi dedicati alle Accademie, alle Fondazioni e alle altre forme del collettivo culturale Romano e Regionale.

Operatori, gallerie, editoria di settore ma anche progetti curatoriali e di talent scouting volti all’approfondimento e alla sperimentazione, fanno di questa nuova fiera un appuntamento unico per pubblico e operatori. All’interno degli stand di Roma d’Arte Expo saranno esposte incredibili e affascinanti opere di artisti di grande prestigio come Giorgio De Chirico, Renato Guttuso, Mario Sironi, Vincenzo Balsamo e di molti altri che hanno segnato la storia dell’arte moderna e contemporanea.

Infine, all’interno della grande famiglia di Novembre in Arte, sarà presentata dal 23 al 25 novembre la tredicesima edizione di Arti e Mestieri Expo: la mostra mercato dedicata all’artigianato e all’enogastronomia, dove protagonisti sono artigiani e piccoli imprenditori che tengono alta la tradizione di eccellenza, la qualità dei prodotti e la tipicità del territorio.

Appuntamento annuale di successo dedicato al regalo unico e originale che porta al grande pubblico tutti i saperi e i sapori della tradizione artigiana, in un connubio tra innovazione e nuove tecniche di lavorazione.

EVENTI COLLATERALI: ALCUNI HIGHLIGHTS

A rendere unico e originale il format di Novembre in Arte sarà la presenza di un vasto e variegato programma di eventi collaterali: mostre, premi, la presenza di partner istituzionali e presentazioni arricchiranno la proposta culturale della Fiera. Tra gli highlights vi anticipiamo la grande mostra di Mario Sironi dal titolo “Mario Sironi. I piccoli studi e la grande decorazione”, dal 23 novembre al 2 dicembre 2018, promossa da Edizioni Cinquantasei-Bologna in collaborazione con OltrelArte. L’esposizione sarà composta da 80 opere, l’80% delle quali inedite, che vanno dal 1915 agli anni Trenta. Sono piccole opere personali (studi di pubblicità, di copertine e di grandi quadri; scorci di paesaggio e ritratti di proporzioni ridotte) che vennero conservate dalla famiglia e catalogate. Saranno esposte, inoltre, alcune delle opere preparatorie per i mosaici e gli affreschi della grande decorazione in cui Mario Sironi eccelleva. Il 24 novembre, in occasione della mostra, sarà presentato in assoluta anteprima il volume “Appunti di Viaggio. Piccoli studi di Mario Sironi dal 1915 al 1955” a cura di Fabio Benzi e Andrea Sironi-Strausswald. La mostra e il catalogo - realizzato da Edizioni Cinquantasei Bologna - proporranno al pubblico un’appassionante lettura del lavoro di questo straordinario artista italiano che – come sostenuto da importanti studiosi italiani ed esteri tra cui Margherita Sarfatti, Agnoldomenico Pica, Rossana Bossaglia, Claudio Spadoni – è stato uno dei grandi protagonisti della storia dell’arte europea del ’900.

Un’altra affascinante mostra sarà “Oltre il muro. Tempere originali del cinema dell’ex Unione Sovietica”.

Un piccolo evento per mettere in risalto l’arte cinematografica, nella quale il manifesto, sia per scopi politico-propagandistici che per fini più genericamente artistici, fu una delle forme espressive più importanti dell’arte dell’ex Unione sovietica. La decina di opere in esposizione sono per la maggior parte tempere su carta e cartoncino, dagli anni ‘40 agli anni’70 e fanno parte della vasta collezione di Galleria d’Arte Cinquantasei.

Saranno anche trasmessi a rotazione 5 film in lingua originale sottotitolati (“La linea generale” di Sergej Eisenstein; “Man with a Movie Camera” (L’uomo con la macchina da presa) di Dziga Vertov; “La congiura dei Boiardi” di Sergej Eisenstein; “Ivan il terribile” di di Sergej Eisenstein e infine “Circo” di G. Aleksandrov.

INFORMAZIONI UTILI

NOVEMBRE IN ARTE

QUANDO: dal 23 novembre al 2 dicembre 2018

DOVE: Fiera di Roma, Via Portuense 1645/1647, Roma

OLTRELARTE - L’Eredità del Futuro

Fiera dedicata all’Antiquariato, Modernariato, Collezionismo e Vintage

Prima Edizione

dal 23 novembre al 2 dicembre 2018

Fiera di Roma - Padiglioni 3 e 5

ROMA D’ARTE EXPO

Prima Edizione

dal 23 al 25 novembre 2018

Fiera di Roma – Padiglione 6

ARTI e MESTIERI

XIII Edizione

dal 23 al 25 novembre 2018

Fiera di Roma – Padiglione 4

Pressoffice

Culturalia di Norma Waltmann

Bologna, Vicolo Bolognetti 11

Tel. 051 6569105; Mob. +39 392-2527126

info@culturaliart.com - www.culturaliart.com

v. su facebook
14.10.2018 12:10 Emozionarte.it

Foto Ottobre 2018

v. su facebook
14.10.2018 12:10 Emozionarte.it

A Milano arte e origami allo Spazio Tadini https://spaziotadini.com/2018/09/26/origami-tra-arte-e-scienza-in-mostra-a-milano/

v. su facebook
12.10.2018 15:10 Emozionarte.it

A Pisa da Magritte a Duchamp, i surrealisti, fino a febbraio 2019

https://www.youtube.com/watch?v=xeAAQKhM2so

v. su facebook
11.10.2018 17:10 Emozionarte.it

It's Tango Time on Youtube, as you never saw. Oblivion, Piazzolla, 05:05 Bandoneon & Tango - Claudia Miazzo & Jean Paul Padovani

https://youtu.be/KFkaVhfTvWE?t=325

v. su facebook
11.10.2018 09:10 Emozionarte.it

Giornate del Fai sabato e domenica: luoghi aperti in questi giorni. Nel link quelli di Milano:

https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti/?search=milano

v. su facebook
10.10.2018 11:10 Emozionarte.it

A Milano al Mudec, PAUL KLEE.

La mostra Paul Klee. Alle origini dell’arte, a cura di Michele Dantini e Raffaella Resch, presenta un’ampia selezione di opere di Klee sul tema del “primitivismo”, con un’originale revisione di questo argomento che in Klee include sia epoche preclassiche dell’arte occidentale (come l’Egitto faraonico), sia epoche sino ad allora considerate “barbariche” o di decadenza, come l’arte tardo-antica, quella paleocristiana e copta, l’Alto Medioevo; sia infine l’arte africana, oceanica e amerindiana.

La mostra, promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, che ne è anche il produttore, presenterà un centinaio di opere dell’autore, provenienti da importanti musei e collezioni private europee, e conterà su una consistente collaborazione del Zentrum Paul Klee di Berna.

L’esposizione rimarrà aperta al pubblico fino al 3 marzo 2019.

Orari:

lunedì 14.30 – 19.30

Martedì – mercoledì – venerdì – domenica 9.30 – 19.30

Giovedì – sabato 9.30 – 22.30

http://www.mudec.it/ita/wp-content/uploads/2015/12/05.5-Klee-Website-Mudec-2200x1120.jpg

v. su facebook
10.10.2018 11:10 Emozionarte.it

A Milano, Carra', probabilmente la mostra dell'anno, a Palazzo Reale per poche settimane.

Dal 4 ottobre 2018 sino al 3 febbraio 2019 sarà possibile ammirare a Palazzo Reale una straordinaria mostra dedicata a Carlo Carrà (1881 – 1966), uno dei più grandi maestri del Novecento, protagonista fondamentale dell’arte italiana e della pittura moderna europea, che ha lasciato un segno indelebile con uno stile che è rimasto vitale in tutta la sua produzione artistica.

Si tratta della più ampia e importante rassegna antologica mai realizzata su Carrà, un’occasione irripetibile che vede riunite circa 130 opere, concesse in prestito dalle più importanti collezioni italiane e internazionali, pubbliche e private.

http://palazzorealemilano.it/wps/portal/luogo/palazzoreale/mostre/inCorso/CARLO_CARRA

v. su facebook
10.10.2018 11:10 Emozionarte.it

A Milano "Magritte" alla Fabbrica del Vapore , dal 9 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019.

L’arte di Magritte sarà al centro di in un percorso espositivo che punta sulle nuove tecnologie e sulle ricostruzioni virtuali.

Curata dalla storica dell’arte belga Julie Waseige, promossa dal Comune di Milano, ideata e firmata da Crossmedia Group – Hepco insieme a 24 Ore Cultura, che coproducono la tappa milanese per la regia di The Fake Factory. la mostra “Inside Magritte. Emotion Exhibition” ha un impatto visivo garantito dal sistema Matrix X-Dimension®, che si avvale di un imponente apparato di proiettori laser, in grado di trasmettere sulle superfici dell’installazione oltre 40 milioni di pixel, promettendo una definizione maggiore del Full Hd. Il supporto e la consulenza scientifica arrivano direttamente dalla Succession Magritte di Bruxelles.

“Inside Magritte. Emotion Exhibition” animerà la Cattedrale della Fabbrica del Vapore con immagini, suoni, musiche, evocazioni e suggestioni che ricostruiscono l’universo pittorico di Magritte. La mostra è un itinerario in cui a essere protagoniste sono le atmosfere e i soggetti dei suoi quadri, tra le immagini più note della pittura del ‘900: gli uomini in bombetta che galleggiano nel cielo delle metropoli, i corpi umani con la testa di pesce, la famosa pipa-non-pipa (Ceci n’est pas une pipe).

Il flusso continuo di immagini della Sala Immersiva è il cuore dell’esperienza: è qui che sui maxischermi dell’allestimento, ad alta definizione, prende vita l’universo pittorico dell’autore, suddiviso in capitoli, dalla prime opere surrealiste fino al periodo post bellico passando per la Parigi degli anni ’20.

Da segnalare la presenza di un Selfie Mirror, ovvero una sala dove i visitatori possono interagire con le opere di Magritte direttamente con il loro corpo: lo spettatore, posizionato davanti a uno specchio, potrà vestire virtualmente gli abiti dei personaggi delle opere più famose di Magritte e farsi un selfie per condividere l’esperienza.

Interessante anche l’Inside Magritte Lab, un’installazione interattiva dedicata ai bambini che attraverso un grande Tableau Vivant digitale riproduce le opere più importanti di Magritte e le rende parte di (grandi e piccini possono animare i quadri dell’artista belga colorando o reinventando i soggetti degli stessi per poi vederli fluttuare, all’interno della stanza, una volta inseriti in un particolare scan).

Credits immagine di copertina: Il falso specchio – 1928 – olio su tela, 54 x 80,9 cm, The Museum of Modern Art, New York

DOVE | QUANDO

Fabbrica del Vapore, Via Giulio Cesare Procaccini, 4, Milano – Dal 9 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019

Orari di apertura: lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30; giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30 (la biglietteria chiude sempre un’ora prima).

COSTI

Biglietto intero 14 euro, ridotto 12 euro

INFO

www.fabbricadelvapore.org

http://www.eventiatmilano.it/evento/mostra-magritte-milano-biglietti/

v. su facebook
10.10.2018 11:10 Emozionarte.it

A Bologna la Galleria Stefano Forni presenta

Il catalogo della mostra RubraRebour

personale di Giorgio Bevignani

a cura di Silvia Grandi

In occasione della Quattordicesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI, sabato 13 ottobre 2018, alle ore 18:30, presso la Galleria Stefano Forni di Bologna – Piazza Cavour, 2 – verrà presentato il catalogo della mostra RubraRebour di Giorgio Bevignani.

Il catalogo, pubblicato da NFC Edizioni, oltre alle fotografie della suggestiva esposizione, presenterà i testi della curatrice Silvia Grandi, la quale ha voluto tracciare un percorso artistico presentando alcuni dei lavori più significativi della produzione di Giorgio Bevignani; come racconta la stessa curatrice “a cominciare dalla scatoletta scovata nello studio dell’artista e contenente una serie di decine di studi ad acquarello sulla trasparenza e la profondità del colore, realizzati nei primissimi anni Novanta e finalizzati alla realizzazione di grandi tele ricoperte di cere e pigmenti con la tecnica dell’encausto.”

La mostra, che si propone come un viaggio tra luce e colore attraverso frasi del poeta Giacomo Leopardi propone opere, che come afferma Silvia Grandi nel suo testo “sono lavori raffinati, mentali, in cui non basta lasciarsi catturare e ingannare dalla facile simbologia del colore rosso, come emblema della vita, del sangue, della passione o anche di eventi dolorosi o drammatici. Sono lavori che sintetizzano la ricerca di Bevignani portata avanti coniugando sperimentazione sul materiale e sul colore nelle sue infinite gradazioni interne abilmente riverberate all’esterno.”

Inoltre in catalogo saranno consultabili anche i testi di Giuseppe Virelli, co-curatore della mostra, focalizzati sull’istallazione site-specific Soul of the dawn. L’opera affronta il femminicidio, uno dei temi più ricorrenti nella cronaca contemporanea e un fenomeno violento sistematicamente esercitato nel tempo sulle donne.

Questo legame temporale crea, come afferma Giuseppe Virelli nel suo testo critico, “un cortocircuito tra passato e presente che l’artista reifica nel segno di una denuncia nei confronti di questa tragedia umana, una delle più ignominiose che si possano concepire perché “sacrificare una donna è uccidere la prima luce del mattino, come voler tornare nelle tenebre, nell’utero” (G.B.). A questa barbarica oscurità, l’artista oppone uno sbarramento, una grande rete che, similmente a Mater Matuta (ennesima divinità del mattino), ci avvolge e ci protegge coi suoi timidi raggi dalle tenebre del Caos primordiale.

La rete, dunque, richiama alla mente i gesti lenti e ripetuti compiuti da uomini e, soprattutto, da donne sin dai tempi antichi: basti qui ricordare la mitologica Aracne, l’abile tessitrice trasformata da Atena in ragno e costretta a filare dalla bocca per tutta la vita perché rea di avere sfidato la dea ellenica, oppure Penelope che per sfuggire ai pretendenti alla sua mano fece ricorso al famoso stratagemma della tela in attesa del ritorno di Ulisse.

Come queste ultime, Bevignani si è messo di buona lena al lavoro per ore, giorni e mesi intrecciando pazientemente oltre tredicimila metri di filo. Tuttavia (…) l’artista vive strettamente nel presente e quindi, pur rivestendo i panni d’antan, ha deciso di utilizzare nella sua opera non le tradizionali fibre naturali normalmente impiegate a tale scopo (ad esempio, lana, seta o simili), bensì il ben più moderno polipropilene, un materiale sintetico altamente resistente frutto di un processo chimico-industriale altamente tecnologico.

Questo materiale ‘freddo’ è stato poi successivamente tinto manualmente con una variegata gamma cromatica sulle tonalità del rosa, il colore femminile per eccellenza appunto, in modo tale da conferirgli un aspetto più ‘caldo’ e organico.”

Galleria Stefano Forni

v. su facebook
10.10.2018 10:10 Emozionarte.it

A Roma Antonio Tamburro e Mario Sughi, in occasione della terza edizione di Rome Art Week, 6° Senso Art Gallery è lieta di invitarvi all'inaugurazione della mostra bipersonale degli artisti , lunedì 22 ottobre alle 18.00.

Sono due figurativi contemporanei che interpretano la realtà in modo poetico e suggestivo, capaci di cogliere dei particolari pittorici in modo unico ed originale, oltre l'apparenza e l'oggettività del quotidiano.

Nei dipinti di Antonio Tamburro l'elemento principale è il colore che emerge dalle tele in modo dirompente e armonico, attraverso l'uso di ampie pennellate e della spatola. Le scene realiste dei suoi dipinti sono costruite mediante segni pittorici riconoscibili che raffigurano la vita quotidiana: metropoli attraversate da folle di ombrelli, caffè frequentati da figure solitarie, spiagge affollate da figure femminili. Tutti i dipinti sono caratterizzati da una sorprendente energia e dinamismo, resi sia dal gesto fluido delle pennellate, sia dai segni veloci dei pastelli ad olio che sovrapponendosi al colore lasciano alcuni particolari del disegno non finiti, quasi astratti.

Le opere di Mario Sughi sono realizzate con la tecnica del new mix media, ottenuta attraverso la pittura digitale e tradizionale, la fotografia e il disegno a mano libera. Sono opere caratterizzate da colori allegri e accesi su superfici piane che mettono in risalto le immagini eleganti, la composizione, la luce, il volume e il senso di profondità. Raffigurano scene di vita quotidiana, dove poche o singole figure prevalentemente femminili, posano in luoghi per lo più aperti come parchi, prati, spiaggie, terrazzamenti. Le figure che l'artista raffigura sembrano essere alla ricerca di un momento di separazione, di riflessione o semplicemente di un posto dove riposare, ma sembrano anche desiderare un momento di distacco dalla vita quotidiana, come a voler fermare il tempo che scorre troppo velocemente e che delle volte sembra sfuggirci e svanire. Quello che interessa maggiormente a Mario Sughi è il gioco di luci, colori e volumi ma anche l'osservazione diretta della realtà quotidiana, del racconto apparentemente casuale delle storie di vita umana.

During the third Edition of Rome Art Week, 6° Senso Art Gallery is pleased to invite you to the opening of bi-personal exhibition by the artists Antonio Tamburro and Mario Sughi, Monday 22 nd October at 6.00 pm. They are two contemporary figurative artists who interpret reality in a poetic and suggestive way, as well as they are able to catch some pictorial details in a unique and original way, beyond the appearance and objectivity of everyday life.

In the paintings of Antonio Tamburro the main element is color that emerges from the canvas in a disruptive and harmonious way, through the use of large brush strokes and spatula. The realistic scenes of his paintings are constructed by recognizable pictorial signs that represent everyday life: city crossed by crowds of umbrellas, cafes frequented by solitary figures, beaches crowded by female figures. All the paintings are characterized by a surprising energy and dynamism, expressed by the fluid gesture of the brush strokes as well as by the quick signs of oil pastels that overlapping with color leave some unfinished pictorial details, almost abstract.

The art works of Mario Sughi are realized with the technology of new mix media, gained trough digital and traditional painting, photography and drawing. These art works are all characterized by strong and cheerful colours, on plane surfaces that highlight the elegant images, the composition, the light, the volume and the sense of depth. The art works represent scenes from daily live, where single or not many figures, who are mainly feminine, pose in open space places like parks, beaches, meadows and terraces. The figures that the artist show seem to be looking for moments of separation, of reflections and thoughts or simply for a place where they can relax, and they seem to have the desire to have a moment of tranquillity from daily life and to stop the time, that always flies to fast and seems to disappear and vanish so quickly. The most fascinating and interesting thing for Mario Sughi is the play of lights, colors and volumes, but also the observation of daily life, of the casual stories that tell human lives.

Lunedì 22 ottobre - Sabato 27 ottobre 2018

From Monday 22nd October to Saturday 27nd October 2018

Orari Mostra

Exhibition Hours

Lunedì 15.00 – 19.30

Mart.- Sab. 10.00 – 13.30 , 15.00 – 19.30

Monday 3.00 pm – 7.30 pm

Tuesday – Saturday 10.00 am – 1.00 pm , 3.00 pm – 7.30 pm

6° Senso Art Gallery

Via Margutta 43 – 00187 Roma

info@sestosensoartgallery.com

www.sestosensoartgallery.com

(0039) 3497075469

v. su facebook
10.10.2018 10:10 Emozionarte.it

A Milano "ECLIPSE", una solo exhibit d'illustrazione queer.

Solo Exhibit – 2/21 ottobre 18.00/02:00, Leccomilano, Via Lecco, 5, 20124 Milano MI

ECLIPSE è un gioco di parole, linee, colori, vuoti e pieni.

Perché l’amore è quella forza che unisce la luce all’oscuro, l’altro al proprio interiore.

Un evento spettacolare che accade all’improvviso, stupisce, si fa ammirare, ferma il tempo.

13 stampe illustrate sull’amore queer, esposte all’interno del Leccomilano, punto di riferimento della comunità lgbt* milanese.

Bio

Leonardo Traversa ha le radici in Puglia, dove nasce nel 1988, e la testa attorno al mondo.


Quando inizia a studiare design, i mondi infiniti e le cose che schizzava e costruiva con i lego da bambino iniziano a diventare tangibili e a parlare alle persone. Persino le più difficili e immateriali come le parole e i concetti.


Si approccia all’illustrazione come una delle tante forme del design della comunicazione.

Col tempo illustrare diventa come scrivere un diario, un modo per esprimere se stesso e rendere visibili pensieri ed emozioni.

www.leonardotraversa.com

v. su facebook
08.10.2018 11:10 Emozionarte.it

In libreria: Officina Libraria "GATTI DI PARIGI e altrove"

di Lila De Nobili (scenografa)

L’11 ottobre arriva in libreria il volume di riproduzioni di schizzi, disegni e acquarelli dedicati al felino che ispirò la pittrice, scenografa e costumista che scelse Parigi come città d’elezione

I gatti parigini, di cui la raffigurazione più nota è il poster ideato dal pittore e incisore svizzero Théophile Alexandre Steinlen per il cabaret Le Chat noir, nel XIX secolo diventano sempre più protagonisti d’eccezione celebrati da pittori, scrittori e artisti in genere.

L’amore per i felini e l’interesse a ritrarli con diverse tecniche artistiche è evidente nell’opera della pittrice, costumista e scenografa Lila De Nobili (1916-2002), in parte raccolta nel volume Gatti di Parigi e altrove, edito da Officina Libraria e in libreria dall’11 ottobre. Alla realizzazione del libro hanno contribuito due persone importanti nella vita dell’artista, Claudie Gastine, che dalla De Nobili impara l’arte della scenografia e del costume per il teatro e l’opera, e Francesca Simone, legata a Lila da rapporti di famiglia e proprietaria di molte sue lettere, opere, disegni.

Lila De Nobili, nata nel Canton Ticino da padre italiano e madre ebrea ungherese, nel 1945 si trasferisce a Parigi, nel 7° arrondissement. Lila disegna e dipinge scenografie per i maggiori teatri, tra cui la Scala di Milano, l’Opéra di Parigi, il Covent Garden di Londra e molti altri. La fama della sua bravura si propaga e l’artista viene chiamata dai più importanti registi e direttori, disegnando i costumi di scena per personalità del calibro di Maria Callas, Edith Piaf, Audrey Hepburn e Ingrid Bergman. In seguito ai moti del maggio 1968, Lila decide però di dedicarsi esclusivamente alla pittura

È in questo momento di cambiamento che Lila adotta il suo primo gatto, Ulisse, che condivide con lei l’appartamento di rue de Verneuil. Difficile per l’artista non appassionarsi a questo nuovo amore, tanto che la famiglia felina cresce in fretta e Lila non smetterà mai di ritrarla in schizzi, disegni, bozzetti e acquerelli. I gatti popolano i suoi lavori, ritratti in intimi interni domestici, nelle vie, tra i fiori, mentre dormono, sorvegliano, osservano. Negli ultimi anni della sua vita, l’artista regala la maggior parte di queste opere, di grande profondità e delicatezza, a un’amica gattofila e oggi questa straordinaria collezione diventa un libro che raccoglie ben 120 tavole a colori.

Lila De Nobili (1916-2002) è stata pittrice, scenografa, costumista. È nata a Castagnola (Canton Ticino, Svizzera) da padre italiano e madre ebrea ungherese. Si trasferisce a Parigi nel 1945, dove debutta come illustratrice di moda per «Vogue». Nel 1947 diventa famosa come scenografa e costumista: lavora per tutti i più famosi registi del tempo come Raymond Rouleau, Luchino Visconti, Franco Zeffirelli, Peter Hall, Giancarlo Menotti. Considerata “l’ultima grande protagonista della scenografia dipinta”, si ritira dalla professione alla fine degli anni Sessanta per dedicarsi esclusivamente alla pittura.

Claudie Gastine studia all’École des Beaux Arts di Marsiglia, sua città natale, per poi trasferirsi a Parigi nel 1960. Incontra Lila De Nobili alla Comédie Française e da lei impara scenografia e costume per il teatro e l’opera. Lavora dietro le quinte dei teatri da oltre quarant’anni.

Francesca Simone è restauratrice e vive a Milano. Nipote di Renzo Mongiardino, cura il suo archivio e ha curato la nuova edizione di Architettura da camera (2017). Legata a Lila De Nobili da antichi rapporti famigliari, conserva molte sue lettere, disegni e opere.

GATTI DI PARIGI e altrove

di Lila De Nobili

a cura di Claudie Gastine e Francesca Simone

144 pp., cartonato, 22,5 x 16,5 cm, 120 tavv. a colori

17,90 €

isbn: 978-88-3367-004-1

Officina Libraria

www.officinalibraria.net

v. su facebook
05.10.2018 20:10 Emozionarte.it

A Bologna, "BACCO E ARIANNA DI GUIDO RENI Singolari vicende e nuove proposte"

Pinacoteca Nazionale di Bologna

Via delle Belle Arti 56, Bologna

A cura di Andrea Emiliani

Grazie alla mostra “Bacco e Arianna di Guido Reni. Singolari vicende e nuove proposte” curata da Andrea Emiliani e in esposizione presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna (dal 12 ottobre al 15 novembre 2018), l’affascinante e complicata storia del famoso dipinto perduto “Bacco e Arianna” di Guido Reni (1575 – 1642), uno degli artisti più importanti nel panorama europeo del Seicento, si arricchisce con nuovi tasselli, intriganti particolari e interessanti prospettive di confronto.

Infatti, dopo ben quattro secoli dall’esecuzione torna per la prima volta in Italia, in quest’occasione, il dipinto prototipo Bacco e Arianna nell’Isola di Nasso, dalla collezione privata Montevideo dell’Uruguay.

Interveranno il 10 ottobre alle 12:

Prof. Andrea Emiliani - Curatore mostra

Dott.ssa Elena Rossoni- Direttrice Pinacoteca Nazionale di Bologna

v. su facebook
04.10.2018 09:10 Emozionarte.it

A Marsla, "Technology and Bones" di Alix Tucou

al Convento del Carmine di Marsala

Il Giorno 5 di ottobre, alle ore 21:00, presso l’affascinante spazio dell’Ente Mostra Nazionale di Pittura Contemporanea della Città di Marsala, Alix Tucou Bass - Trombonist e compositore di fama internazionale presenterà il suo album da solista “Technology and Bones”.

Opera già presentata, per la prima volta, in occasione del Further Complications Festival, presso lo spazio sperimentale SPECTRUM sito in Brooklyn (NYC): uno spazio che ha ospitato numerosi e rinomati nomi provenienti dall’Europa, Nord America e Sud America.

Il concept di tutto il lavoro di Tucou è basato su una riflessione legata al rapporto che esiste tra la tecnologia e l’umanità e come quest’ultima possa influenzare la percezione di un essere umano riguardo l’ambiente che lo circonda. Ecco perché tutte le tracce presentate dall’artista hanno una continua relazione con suoni e tecnologie provenienti da diversi ambienti che dialogano, secondo tempistiche d’improvvisazione, con uno strumento analogico (in questo specifico caso il bass-trombone) che, a differenza dei suoni meccanici e tecnologici, crea una melodia per mezzo del fiato umano. Da qui, infatti, il titolo Technology and Bones.

I brani sono dei veri e propri dipinti dell’immaginario estetico soggettivo, suoni e mix surreali che trasportano il fruitore in luoghi che includono reminiscenze magrittiane.

Viaggi in tempi che non esistono; spazi e corridoi che non hanno una fine, scatole, cubi, scacchiere, labirinti escheriani, ingranaggi che si muovono sinergicamente, ritmicamente, ossessivamente ma che non costruiscono nessuna macchina utile; porte che si aprono su cascate dove non si riesce a vedere la fine; stanze vuote ma colme di gente che non si riconosce; vuoti d’aria sotto terra; sale da cinema non più esistenti che continuano a trasmettere film in bianco e nero; treni che arrivano ogni giorno in destinazioni sempre diverse con passeggeri dalle valigie triangolari e stazioni dove avvengono incontri con persone che ci hanno lasciato da tempo.

Melodie che lasciano spazio alle sensazioni più inconsce, suoni che tirano fuori quella parte che molto spesso lasciamo dormiente: quella parte che abbiamo lasciato sul cuscino della nostra infanzia, dimenticando quanto fosse eccitante cancellare il soffitto della nostra casa per riuscire a scorgere un universo non esclusivamente fatto di stelle e pianeti.

Technology and Bones è un inno all’immaginazione, anche per chi non ha mai trovato un medium d’espressione, perché per Alix Tucou la mente può diventare il nostro migliore contenitore artistico.

Per ascoltare le tracce dell’album ecco il link:

https://technologyandbones.bandcamp.com/album/technology-and-bones

Info evento:

05 ottobre 2018

21:00 alle 22.00

Ente Mostra Nazionale di Pittura Contemporanea della città di Marsala

Piazza Carmine n.1

91025 Marsala TP

www.pinacotecamarsala.it

v. su facebook
04.10.2018 09:10 Emozionarte.it

A Roma "La rotta del colore" a Palazzo Valentini, Via IV Novembre 119/a, 00187 ROMA (RM), Italia

Vernissage 12 Ottobre 2018 alle ore 18.00

Fino al 19/10/2018

"Il Movimento Pentastrattista Italiano” sbarca per la seconda volta in quattro anni a Roma.

Dopo i fortunati <> del Pan di Napoli (2015), di Palazzo della Cultura di Reggio Calabria (2017) e di Palazzo Pincini/Carlotti a Garda (2017) il movimento artistico presenta i suoi artisti a Palazzo Valentini, sede di Città Metropolitana Roma Capitale (via IV Novembre 119/a) nella prestigiosa Sala della Pace <>.

La mostra verrà inaugurata venerdì 12 ottobre alle ore 18:00 e sarà visitabile fino al 19 ottobre 2018. Ad organizzare l'evento è l'Associazione Eureka Eventi che attraverso il suo curatore, Massimo Picchiami, ha selezionato le opere degli artisti coinvolti il questo nuovo Contest.

Ad esporre saranno: Miriam Vitiello, Francesca Nicoli, Maura Menichetti, Mumari, Silvana Martini, Enza Voglio, Lorenzo Mignani, Anna Bagnato, Silvia Palori Ruiz, insieme a due scultori: Nicola Rummo e Fabio Masotti. Titolo del nuovo Contest romano è: << La Rotta del Colore >>.

Ad impreziosire la mostra è stato concesso il patrocinio Gratuito da parte del Comune di Roma. Tra opere e sculture concettuali il Movimento Pentastrattista vuole ripercorrere e presentare al pubblico alcune nuove opere realizzate dai propri artisti. Molte delle opere rappresentate sono inedite e fanno parte di collezioni private. Il Movimento nasce in Italia nel 2015 e vuole sottolineare un concreto avvicinamento dell'Arte Contemporanea all'Astrattismo. Infatti, Pentastrattismo deriva da Penta ( in greco cinque ) perché cinque sono considerate le sottocategorie dell'astrattismo in generale. Ad oggi il Pentastrattismo è composto da 25 artisti, sia italiani che stranieri. Gli artisti vengono periodicamente presentati a rotazione in location di prestigio, possibilmente istituzionali. Il Movimento è regolato da un Manifesto Programmatico che ciascun artista coinvolto ha accettato e sottoscritto. Tutti i nomi presenti a Palazzo Valentini sono artisti emergenti quotati in aste pubbliche italiane e presenti presso i maggiori motori di ricerca dei collezionisti come Arprice ed ArsValue. La mostra è visitabile tutti i giorni, tranne domenica 14 ottobre 2018, seguendo il seguente orario: 10:00/19:00.

Per informazioni si può visitare il sito: www.pentastrattismo.jimdo.com".

Info line: 339 1943484

Orari di apertura

10:00/19:00

Biglietto

ingresso è libero

_________________

Orario del vernissage

18:00

______________

Curatore

Massimo Picchiami

Artisti

Miriam Vitiello, Francesca Nicoli, Maura Menichetti, Mumari, Silvana Martini, Enza Voglio, Lorenzo Mignani, Anna Bagnato, Silvia Palori Ruiz, Nicola Rummo e Fabio Masotti.

v. su facebook
04.10.2018 09:10 Emozionarte.it

A Rovereto "Quando L’arte è inclusiva" - Festival dell’Informatica Sociale Rovereto 2018

Domenica 14 ottobre 2018 alle ore 10.00 presso Palazzo Fedrigotti a Rovereto (Trento) sarà presentato il progetto Sensoltre Sei Tu, il primo percorso per l’inclusione scolastica ispirato alla mostra Sensoltre di Informatici Senza Frontiere Onlus. Un'occasione da non perdere per vivere un'esperienza sensoriale al buio in un viaggio tra arte, musica e tecnologia che immerge il visitatore nella realtà di una città.

Il progetto è stato realizzato con un finanziamento di Enel Cuore Onlus per la creazione nei comuni italiani di Bari, Bologna e Milano di tre quadri tattili ispirati alle caratteristiche delle città coinvolte, in collaborazione con le rispettive scuole medie: Eleonora Duse di Bari, Salvo D’Acquisto di Bologna e Maffucci di Milano.

L’attenzione è rivolta al non vedente con un interrogativo: si può raccontare una città a chi non vede attraverso l’esplorazione tattile?

Il risultato sorprendente è raccontato da Emanuela Ferri, curatrice della mostra e autrice del libro Sensoltre Sei Tu: espressioni artistiche in gioco per una didattica dell’inclusione (AGA Editore), presentato in questa giornata e che sarà disponibile nei giorni del festival dal 12 al 14 ottobre.

La presentazione del progetto mira a cogliere un ulteriore obiettivo: rendere partecipi tutti i presenti del lavoro svolto dai giovani studenti chiamati a creare in laboratorio un quadro tattile in 3D che rappresentasse un pezzo di storia della propria città. È vivo desiderio di ISF Onlus socializzare questi meravigliosi passaggi alla comunità allargata dei collaboratori del progetto.

Sensoltre Sei Tu è l’esordio di un modus operandi nelle scuole italiane verso un più attento coinvolgimento degli altri sensi, udito e tatto in particolare, come indispensabile ausilio per una migliore conoscenza dei dettagli di persone e di spazi intorno a noi.

Con l’acquisto del libro, durante il Festival oppure online dal sito in calce, si partecipa al sostegno dei progetti di inclusione sociale di ISF Onlus.

LA MOSTRA: dal 12 al 14 Ottobre sarà possibile vivere l’esperienza al buio seguendo in cuffia il percorso tattile, ampliato da una sezione dedicata ai 3 lavori creati dagli studenti.

DOVE E QUANDO

Palazzo Piomarta (Palazzo della Pubblica Istruzione)

Rovereto

12 e 13 ottobre

Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.30; 14 ottobre dalle 9.00 alle 12.00

INGRESSO GRATUITO

INFO LIBRO E VISITE: www.sensoltre.org

#informatici #sensoltre

v. su facebook

Condividi Scarica l'app - Nel menù le altre zone. Seguici su Facebook.